Marco D’Annolfi, il creatore del fenomeno Trash Italiano

2 min


0
7 shares
Marco D'Annolfi
Marco D'Annolfi. Fonte: Instagram

Marco D’Annolfi è un ragazzo di ventisei anni fondatore del fenomeno web Trash Italiano, un blog nato nel 2012 che racconta in chiave ironica quello che accade nel mondo dello spettacolo. A sancire l’inizio del successo è stata la gif animata rappresentante l’opinionista del programma televisivo “Uomini e Donne” Tina Cipollari con la sua frase più famosa <<No Maria, Io Esco>>. Non poteva che essere così dato che Marco ha più volte dichiarato di nutrire una vera e propria venerazione per la conduttrice Maria De Filippi soprannominata da lui “Queen Mary”.

Oggi Trash Italiano è una squadra che opera sotto la direzione di Marco. Vi sono infatti tre content creator e sette redattori: un team coeso che intercetta tutte le vicende trash della tv e del web.

I successi di Marco

Il fenomeno Trash Italiano fa impazzire il pubblico di ogni età e non solo quello appassionato dei cosiddetti programmi “trash“. Infatti è seguito anche da chi non è solito guardare le trasmissioni in questione ma che aspetta il commento pungente di Marco per commentare i vari personaggi dello spettacolo.

Trash Italiano ha un seguito enorme sui social: su Instagram ha 3,3 milioni di followers, su Facebook è seguito da quasi 600 mila persone, su Twitter vanta più di 1 milione di seguaci e su Tik Tok 458 mila.

I progetti di Trash Italiano

Il lavoro di Marco non si limita alla creazione di video, post, immagini e gif legati al mondo del trash, ma è anche un influencer con un enorme seguito sui social. Nel 2019 ha pubblicato il libro dal titolo “Trash Italiano” edito da Pensierieparole in cui sono raccolte le 100 frasi trash divenute cult grazie ai social e grazie a Marco.

Qualche anno fa ha lanciato il format “Maria Express” sulla scia del programma televisivo “Pechino Express”. Si tratta di un adventure game al quale hanno partecipato diversi volti noti dello spettacolo e del web. Per vincere non si doveva girare il mondo ma si aveva l’obiettivo di arrivare per primi a incontrare Maria De Filippi dentro gli studi Elios.

Maria Express
Maria express. Fonte: Instagram

L’aggressione

La scorsa estate nel mese di giugno Marco è stato vittima, insieme a un amico, di un’aggressione avvenuta nel quartiere milanese di Porta Venezia. Ha raccontato la spiacevole vicenda nelle storie Instagram spiegando ai followers di come alcuni malviventi li avessero fermati rubando loro i telefoni.

Crediti immagini: Instagram.


Like it? Share with your friends!

0
7 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *