Come diventare travel influencer

Diventare travel influencer non è semplice, ma con qualche consiglio si può trasformare l'amore per i viaggi in una fonte di guadagno.2 min


0
5 shares
travel influencer
travel influencer

Diventare travel influencer non è affatto semplice, ma ciò non significa che sia impossibile. Al giorno d’oggi la concorrenza è molto forte e sono tante le star di Facebook, ma soprattutto Instagram, che amano raccontare i loro viaggi e le mete che scoprono attraverso i social. Un influencer, come è noto, è colui che, grazie a un grande seguito e a un’ottima reputazione, riesce a spostare (o per meglio dire, influenzare) le opinioni di un vasto pubblico.

Le tematiche affrontare e il settore di riferimento possono essere tanti, dalla moda allo sport sino ai viaggi. In questo caso si parla di travel influencer, ossia persone comuni che sulla piattaforma social raccontano le loro esperienze di viaggio.

Come diventare travel influencer: consigli e trucchi

Come diventare travel influencer? Come per il settore food, non basta saper fare belle foto e visitare mete interessanti, è importante tenere conto di molti fattori che servono a contribuire al successo. Scopriamo alcuni consigli per raggiungere l’obiettivo e non sbagliare.

  • Interpreta il viaggio – Non è importante la meta, ma il modo in cui viene raccontato il viaggio. Ciò significa che non serve recarsi in mete extra lusso oppure esotiche, su Instagram ciò che viene premiato maggiormente è l’autenticità. Ognuno interpreta il viaggio a modo suo, quindi largo spazio anche a viaggi low cost, biglietti interrail e mete fuori dall’ordinario. L’importante è che raccontino davvero la tua passione.
  • Lo storytelling – Ciò che gli influencer – e in questo caso i travel influencer – sanno fare ben è sfruttare lo storytelling. Raccontare una storia è il modo giusto per attirare l’attenzione e distinguersi dalla massa. Il profilo social deve contenere una narrazione e deve ispirare chi lo guarda. I follower scorrendo foto e video devono pensare: “Vorrei andarci anche io!”.
  • Foto e video – I travel influencer non si fermano mai e riprendono ogni istante della loro vacanza, dalla preparazione ai trasferimenti. Per farlo servono un’ottima attrezzatura e tanta forza di volontà per non mollare. Il lavoro più complicato infatti sarà quello di tagliare, montare e sistemare durante la delicata fase del video editing.
  • Pubblicità – Per diventare travel influencer è importante farsi conoscere non solo dagli appassionati di viaggio, ma anche dai professionisti del settore. Dalle catene di hotel alle agenzie di viaggi, l’importante è creare partnership e sinergie positive.

Like it? Share with your friends!

0
5 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *