Chi sono gli AutoGol, il trio comico che ha conquistato YouTube, radio e tv

Si chiamano Alessandro Iraci, Michele Negroni e Alessandro Trolli, ma tutti li conoscono come gli AutoGol: il trio è diventato famoso grazie alle imitazioni dei calciatori e personaggi del mondo dello sport.4 min


0
9 shares
Gli AutoGol

Si chiamano Alessandro Iraci, Michele Negroni e Alessandro Trolli, detto Rollo, ma tutti li conoscono come gli AutoGol. Il trio pavese è diventato famoso grazie alle imitazioni e parodie dei calciatori e personaggi del mondo dello sport.

Gli esordi degli AutoGol

Gli AutoGol
Gli AutoGol agli esordi. Fonte: Facebook

L’avventura degli AutoGol inizia per caso: i tre ragazzi si conoscono tra i banchi di scuola. Nonostante abbiano intrapreso percorsi diversi (Michele ha deciso di iscriversi ad Ingegneria, Alessandro Iraci si è iscritto a Scienze della Comunicazione, mentre Alessandro Trolli si è laureato in Economia), nel 2006 decidono di fondare un gruppo comico-teatrale.

I tre ragazzi cominciano ad organizzare alcuni spettacoli (completamente scritti da loro) a Pavia, Borgo Ticino e Chiavica. Due anni dopo, nel 2008, approdano in radio, dove iniziano a condurre una trasmissione comico sportiva, con imitazioni e parodie sul mondo del calcio. In una intervista hanno raccontato:

Nel periodo dell’Università abbiamo poi cominciato una trasmissione comico sportiva su Radio Ticino Pavia. Ci trovavamo in un bar di Piazza del Vittoria per scrivere le scenette. Un po’ per gioco, aprimmo un canale YouTube e cominciammo a caricare i primi video, che erano semplicemente registrazioni di puntate della radio. Pian piano poi il canale cominciò a crescere, le visualizzazioni aumentavano.

È così che nel 2009 nasce il canale YouTube del gruppo, chiamato “Gli Autogol”, dove i ragazzi propongono parodie e imitazioni sportive di oltre 60 personaggi del mondo del calcio e dello sport, da Conte a Stramaccioni, passando per Allegri, Federico Buffa, Guido Meda, Moratti, Chiellini, Buffon e tanti altri.

Parallelamente hanno aperto un secondo canale, “Gli Autogol Extra”, che è diventato ben presto popolare e ha permesso al trio di farsi conoscere ad un pubblico molto ampio.

Il nome del trio è nato grazie all’intuizione di un amico: “Lo abbiamo scelto nel 2012 grazie ad un mio compagno di università molto brillante (Giuseppe) – ha raccontato Michele in una intervista -. Avevamo bisogno di un nome per la locandina di uno spettacolo a cui avremmo preso parte: Giuseppe disse subito ‘Gli Autogol’ e da allora non è cambiato”.

Il successo in tv e in radio degli AutoGol

Gli AutoGol
Gli AutoGol e Massimiliano Allegri. Fonte: Facebook

Dopo l’apertura del loro canale YouTube, per gli AutoGol il successo non è tardato ad arrivare. Sono apparsi diverse volte in tv e radio nazionali, come Sky e Radio Deejay, dove hanno organizzato scherzi a persone famose del mondo del calcio, come Gianluca Vialli e Christian Vieri.

Nel settembre 2013 sono approdati in pianta stabile sul piccolo schermo con il loro programma Flop Calcio, in onda sul canale Top Calcio 24. Da giugno 2014 vanno in onda ogni weekend con 105 Autogol su Radio 105.

Grazie ad esso si candidano al premio “Cuffie d’Oro” per due anni di fila (nel 2014 e nel 2015). I traguardi per gli AutoGol non finiscono qui: nel 2015 hanno esordito con la trasmissione Autogol News sulla tv della Gazzetta dello SportGazzetta Tv. Sempre nel 2015 sono diventati ospiti fissi al programma La Domenica Sportiva, in onda su Rai2.

Anche il 2016 è un anno ricco di soddisfazioni: gli AutoGol sono arrivati sul palcoscenico di Italia 1 con la presenza fissa nella trasmissione Tiki Taka condotta da Pierluigi Pardo.

Nello stesso anno la casa editrice Mondadori ha pubblicato il loro libro, intitolato Storia Buffa dello Sport. Il volume raccoglie e implementa con diversi inediti le parodie riguardanti le narrazioni di Federico Buffa su personaggi sportivi, che hanno portato il trio al successo.

Hanno vinto il premio “Leggio d’Oro”, l’oscar italiano del doppiaggio, e le “Cuffie d’Oro” come miglior trasmissione sportiva d’Italia.

Nel 2018 hanno pubblicato il loro primo singolo, Baila como El Papu, in collaborazione con Dj Matrix, e dopo la disfatta dell’Italia nelle qualificazioni al campionato del mondo 2018, è uscito il brano L’inno dei non mondiali (Formentera 2018). Per il futuro i ragazzi hanno le idee chiare:

È fondamentale non fermarsi. Sicuramente il primo obiettivo è quello di crescere sempre, cercando di migliorare giorno dopo giorno. Il desiderio è quello di continuare a raggiungere traguardi importanti.

I profili social del trio

Grazie al loro talento, alle loro parodie e imitazioni, gli AutoGol sono riusciti a conquistare il web, la radio e la tv. I loro programmi e le trasmissioni radio hanno riscosso negli anni sempre più successo, accompagnato dalla popolarità ottenuta sul web.

Gli AutoGol hanno un canale YouTube che conta 1.91 milioni di iscritti, mentre sul loro profilo Instagram possono vantare ben 3 milioni di followers. Numeri impressionanti anche su Facebook, con la loro pagina che raccoglie più di 2 milioni di Mi piace. Il trio comico ha anche un account Twitter con 170 mila follower.

Crediti immagini: Facebook, Facebook.


Like it? Share with your friends!

0
9 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *